La giornata dell’orgoglio laico

Standard

Dovevo capirlo subito che quella parola conteneva uno slogan in erba. E invece ingenuamente avevo sperato fosse una provocazione intellettuale di Pannella per invitarci a riflettere.
Ieri la mia amica Fiamma mi ha detto che sicuramente parteciperà a questo happening, perché si sente molto motivata e ritiene che questo gesto abbia un valore importante, in luce di tutto quello che quotidianamente ci tocca subire per le ingerenze politiche di una rediviva chiesa militante.
Io invece non ci sarò.
Non ci sarò perché
1) Non amo le manifestazioni di piazza, mi piace pensarmi più come voce che come presenza fisica, più mente che corpo;
2) Non amo quegli incontri che si trasformano in colorati happening gay, perchè da vera conservatrice quale sono ritengo che solo i cretini hanno bisogno di etichette, di status e di comportamenti festaioli di massa per portare avanti i loro diritti
3) Auspico una più autentica riflessione sulle ragioni e i valori di una più che mai necessaria cultura laica, necessità che difficlmente si sposerebbero con una piazza.
Detto questo, cara Fiamma, penso che ti divertirai a Piazza Navona il 12

Annunci

»

  1. Io andrò …posso mancare?E’ vero che certe manifestazioni sono più flokloristiche che altro, ma siamo in un periodo in cui bisogna “fare rumore” e scendere in piazza è strategico …

  2. Beneficiato ti raccomando:Se vai anche tu mettiti la parrucca e la minigonna rossa!!Sai come saresti carino…ops…carina….p.s. mi meraviglio di te…..omm’

  3. Cara Sposa,grazie per l’augurio, ma non vado per divertirmi, vado a manifestare un’opinione. Ti ricordo che:1. Se tu fossi solo una voce senza un corpo, non potresti esprimere i tuoi pensieri, a meno che tu non sia Dio (e a volte sospetto che tu lo creda).2. Non so se la cosa si trasformerà in un colorato happening gay, ma comunque non ritengo esatta l’equazione tra laico e gay. Io sono etero e ci vado. Inoltre non ritengo che manifestare per i proopri diritti tristemente sia più efficace che manifestare festosamente.3. La piazza è fatta di persone che riflettono e si riuniscono (in una piazza appunto) proprio in seguito a certe riflessioni. In sintesi: hai tutte le ragioni di non partecipare ad una manifestazione che tu ritieni inutile e di cui probabilmente non condividi appieno i contenuti, ma ti rendi conto di quanto è snob, razzista e antidemocratico questo post?Fiamma Fortunatahttp://www.fiammafortunata.splinder.com

  4. Non amo le piazze, sono leggermente fobica e soprattutto non mi piace andare in luoghi in cui non esiste il confronto ma solo l’asserzione ad un prinicipio. Per il resto non credo di essermi fatta capire bene se mi scrivi così: proprio perché ritengo la questione della laicità un argomento fondamentale e problematico (non semplicemente un io ci sono)non credo in una manifestazione dove il presenzialismo gay inutilmente si distinguerà su tutto e tutti, banalizzando di fatto contenuti di cui forse ci dovremmo preoccupare tutti. Se questo mi rende Dio non lo so. Ma storpiando una vecchia battuta di Allen, bisognerà aver pure un qualche modello, o no?

  5. Insomma, hai paura della folla (e lo capisco) e ti scocci di stare in mezzo ai ricchioni.Certo dev’essere dura per i gay che leggono il tuo blog venire a sapere che non partecipi ad una manifestazione che ritieni giusta (anche) perché manifestano pure loro, con il loro “presenzialismo”.P.S. Stasera ti chiamo, per sapere cosa c’era scritto nei commenti che hai cancellato 😉Fiamma Fortunatahttp://www.fiammafortunata.splinder.com

  6. Lo dico una volta è basta. Io non sono razzista ma ritengo che le scelte di letto siano scelte private. Non sopporto tutto quello che riguarda1)una cultura sedicente gay2)il folklore gay3)mercato e consumi gay

  7. Con chi vai a letto è una questione privata, ma a chi ritieni di avere il diritto di lasciare la pensione di reversibilità e l’eredità no.Sono cose che non hanno a che fare con la cultura, il folklore e il mercato gay (ammesso che queste cose esistano in Italia), ma hanno a che fare con le leggi e i diritti dei cittadini. Tu ti senti di negare questi diritti solo perché “non sopporti” la (secondo me inesistente) cultura gay?E poi ti ripeto che la difesa della laicità dello Stato riguarda tutti. Che senso ha rinunciare a procurarsi un vantaggio solo perché questo vantaggio favorisce anche a un gruppo di cui non approvi certi atteggiamenti?La sai la storia del re e del povero?Un re incotra un povero e gli dice:”Ti darò tutto quello che voglio, ma darò il doppio al tuo peggior nemico” e il povero risponde “Ciecami un occhio”.Non sarai mica così?Fiamma Fortunatahttp://www.fiammafortunata.splinder.com

  8. fiamma scusa: ma per te è naturale che per far valere i propri diritti uno va in strada con il culo da fuori, reggicalze, mutande da donne con sotto la “mappazza” piena piena.??E’ naturale che 2 uomini o 2 donne si slinguazzano nelle piazze davanti a bambini di 2/3 anni??Che i trans brasiliani facciano delle fellatio alla gente sotto porta San Paolo il giorno del Gay Pride davanti a vecchietti e vecchiette alla fermata dell’autobus.Questo significa andare in piazza per far valere i propri diritti??In piazza si va per il lavoro, per rivendicazioni sociali importanti. Se sono così importanti le rivendicazioni di cui parli allora si vada in piazza ma nel rispetto della stragrande maggioranza di persone “normali”. Il solo fatto di mostrarsi nel modo che ho citato sopra è sintomo di accettazione della propria diversità. Non mi risulta che per ottenere il diritto all’aborto negli anni 70 le donne andavano nelle piazze con la figa di fuori e nemmeno che le coppie sposate per ottenere il divorzio praticavano orgie in campidoglio!P.S. e per favore non contestarmi il termine normale con la solità prosopopea che contraddistingue i finti “sciolti”,

  9. Chiaramente quello la mia posizione espressa sopra non si riferisce alla manifestazione oggetto del post che credo e spero si concretizzi in un incontro serio!!!Però, per quanto riguarda l’aspetto generale del problema, una volta tanto devo ammettere che sono completamente daccordo con la mia cara mogliettina!

  10. Esatto Massimo, credo e spero che la manifestazione del 12 non sia come il gay pride.La laicità dello Stato riguarda tutti, non solo i gay, ripeto.(Cmq, anche le coppie eterosessuali si slinguazzano continuamente davanti ai bambini e non è una bella cosa.)Fiamma Fortunatahttp://www.fiammafortunata.splinder.comP.S. Non ci avevo proprio pensato a contestarti il termine “normale”.

  11. sono daccordo, non è una bella cosa ma sicuramente è più facile per un genitore spiegare che quei due si vogliono bene e se lo stanno dimostrando a vicenda. Vai a spiegare ad un bambino di 5 anni che il tipo con la barba e il tipo con i baffi, che si baciano per strada, si vogliono tanto bene. Superiamo culturalmente prima il concetto naturale di “diversità” nel sesso e poi possiamo cominciare a considerare tutto “normale”Ma è così facile per te??? Siamo già pronti???O siamo costretti ad esserlo e ad accettarlo come rivendicazione sociale??? P.S. Io non ho nulla contro i Gay, i transessuali, i cosiddetti “diversi”. Però mia moglie ha ragione: le scelte di letto siano scelte private!!!!!

  12. SONO A FAVORE DEI DIRITTI GAY. ANCHE SE CREDO GIUSTO TUTELARE IL MONDO DI COPPIE ETERO O GAY CHE NON SI ESPONGONO IN MANIFESTAZIONI DI PIAZZA. NON CREDO CHE I DIRITTI GAY SIANO CONTRAPPOSTI ALLA FAMIGLIA. CREDO TUTTAVIA CHE NELLA ELABORAZIONE DI NUOVE LEGGI BISOGNERA’ TENERE CONTO DELLA DELICATEZZA DI TALUNE SITUAZIONI COME NEL CASO DELLE FAMIGLIE SEPARATE E DEI DIRITTI DEI FIGLI.PER QUANTO RIGUARDA IL RESTO RITENGO CHE LE MANIFESTAZIONI DI RIVENDICAZIONI DI DIRITTI GAY SI TRADUCANO SPESSO (NON SEMPRE) IN CARNEVALATE.

  13. Massimo, io penso che se vedi persone dello stesso sesso che si baciano fin da quando sei piccolo ti abiitui. In Italia fino alla fine degli anni ’50 era proibito baciarsi in pubblico per tutti. Gli sposini andavano in viaggio di nozze in Francia per potersi finalmente baciare dove volevano. Una volta ho sentito un vecchio signore raccontare che quando aveva vent’anni si stava baciando con la ragazza sotto un palazzo e da un balcone gli hanno svuotato un cantero addosso!!! SPOSA, HO CAPITO!

  14. ok…..allora se sin da piccoli vediamo un contadino che si incula una pecora alla fermata dell’autobus…..ci abituiamo.E’ solo questione di abitudine!I diritti?Vorrei vedere un bambino adottato da 2 gay che a scuola scrive il suo bel tema che ha per traccia:Parlaci del tuo babbo e della tua mammasvolgimento:la mia mamma ha la barba bionda, un arnese di 22 cm. e due bicipidi della madonna. Il mio babbo invece ha un pistolino piccolo piccolo, i baffi e si incontra tutti i giorni con il figlio del portiere!

  15. e allora???dirà praticamente quello che diranno tutti i suoi compagni di classe!questa è una società di isterici e di esauriti!!

  16. MASSIMO, diciamo che secondo me se i contadini eterosessuali avessero il diritto di incularsi le pecore alla fermata dell’autobus, allora anche i contadini gay dovrebbero averlo. Lo stesso vale per i baci in pubblico. Perché gli etero si possono baciare e i gay no?Per quanto riguarda le adozioni per le coppie gay, anche io sono contaria, anche se mia sorella mi ha chiesto: “Meglio avere i genitori froci o stare in un orfanatrofio in Ukraina?” e mi ha messo un po’ in crisi.Fiamma Fortunatahttp://www.fiammafortunata.splinder.com

  17. Il 12 maggio 74 la maggioranza degli italiani votò NO all’abrogazione della legge che finalmente consentiva il divorzio anche in Italia. Da allora ogni anno i radicali festeggiano questa ricorrenza che, purtroppo pochi anni dopo si è trasformata in una commemorazione.Il 12 maggio 77, una giovane ragazza che stava andando alla manifestazione fu colpita alle spalle da un colpo d’arma da fuoco sparato dalla polizia.Queste due date vengono ricordate dai radicali, ma non solo, con una manifestazione pacifica in piazza.E proprio in questo giorno i clericali hanno voluto convocare il family day! Neanche io andrò alla manifestazione perchè temo di avere problemi con i treni, visto che per i partecipanti alla manifestazione clerical-bigotta godranno di uno sconto del 20%!Mi sento però di invitare i residenti in roma a sostenere i laici, che non sono solo gay!Pensa che ha aderito anche l’unione Cristiana battista d’italia altre a 110 professori universitari!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...