Link

Penso che la scelta per la campagna di sensibilizzazione del diabete infantile sia una minchiata. Non per altro, ma perché non rappresenta assolutamente la realtà.

Che, per le esperienze dirette che ho avuto, ho notato che i bambini e i ragazzi affetti da questo genere di malattie non regrediscono nel rifugio della dimensione adulta ma, anzi, amplificano, se possibile, le infinite potenzialità dell’infanzia, la fantasia, la creatività, lo socievolezza. Che la malattia, vale sempre la pena rifletterci, a volte è una possibilità per sperimentare più profondamente lo spettro di colori dell’anima e della mente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...