Arieccomi

Standard

Giro l’angolo, e dietro al piccolo paradiso di questi giorni di vacanza riappare la vita quotidiana. Sono la stessa, ma sono migliore:  si vede dalla  luce degli occhi o dal sole che i miei capelli hanno intrappolato.Che poi basta poco e ti accorgi che la bellezza, anche la più sublime, perde senso se non le conferisci quel carattere di eccezionalità. Ci ripensavo oggi a questa cosa, mentre percorrevo  con la macchina la strada costiera che da Gaeta arriva a Sperlonga, meravigliosa, eppure dopo due giorni diventa quasi invisibile allo sguardo. Forse è proprio di quelli come noi, quelli intendo che più amano questi spettacoli naturali, questa intensità della natura, tradire la bellezza. Forse proprio noi che ci lamentiamo di più abbiamo bisogno dei nostri purgatori e dei nostri paradisi. Non meritiamo forse la consuetudine quotidiana al bello.

Questo vale per me e anche per te Germana.

Auguri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...