Archivio mensile:ottobre 2012

Io, se fossi il Suo fidanzato, La sposerei subito

Standard

E non so nemmeno io bene, intendo profondamente, a livello quasi inconscio, perché mi vengono fuori spontaneamente, queste espressioni un po’ retrò  quando un’ estetista mi fa un massaggio particolarmente delicato al viso o al corpo.Credo, ma ne non sono così sicura, credo di avere una fame ancestrale e atavica di cura e di accudimento. Per il resto poi è così,  sono convinta che non esista compagna migliore di chi sa prendersi cura del corpo del suo amato.

Io non ho mai saputo farlo.

These boots are made for walking

Standard

Chi dice che le mie nuove scarpe sono brutte, non capisce nulla.  Le desideravo già da un mese e alla fine le ho prese. Ho una gran voglia di camminare per le strade sconosciute di Barcellona, di perdermi e ritrovarmi, di fermarmi dove non avrei mai pensato, di chiudermi in un cinema a cercare di capire lo spagnolo, di intervistare persone con l’Ipad, di girare per musei e di passare un giorno in quello della musica. Ho tanto da vedere, capire, ascoltare, imparare.

Una stitica nella città della merda. Quattordici giorni ancora e poi sono nella città della defecazione. Sì perché la Cagatió (tronco di legno decorato che secerne regali, nella tradizione natalizia catalana) è un simbolo tra i più importanti in questa città piena di dottrina scatologica. Mi impegnerò a rispettare le tradizioni locali.

Questo è quanto. Il mio compleanno passerà in sordina, e questo, inutile che ve lo spieghi, non mi dispiace affatto.