Lusingame

Standard

E poi mi sono messa ad ascoltare questa vecchia canzone che cantava Sergio Bruni e mi è venuto da ridere. Come erano ingenue,  anche quando si tingevano di seduzione, le canzoni di una volta. Forse perché c’era tutta una costruzione del discorso che seguiva in maniera così autentica la vita emotiva, gli stati d’animo dell’innamoramento, dell’abbandono, della gelosia, della passione. Forse perché si fingeva di meno o meglio, che è lo stesso. Ora, di tutta la canzone potrei dirvi poco, non è una lunga storia, anzi sono poche le parole: c’è una Marì e un’atmosfera napoletana di quella da cartolina, almeno sullo sfondo immaginario. Ma c’è questa parola lusingame, questa espressione verbale elegante che tu stai lì a chiederti con quanti sensi e significati sia stata inserita, una parola che copre l’intero arco di significato di un testo, di un discorso, che quasi lo sovrasta, perché mentre lui canta lusingame, usando la malìa di quella parola, in realtà, la sta già seducendo per un nuovo incontro, bacio, o momento.

Che raffinatezza. Solo la semplicità rende a volte le emozioni così vertiginose.

Annunci

»

  1. Questo non soltanto ne onora, ma anche offre splendidi òneri. Gratias agimus vòbbis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...