Cui prodest (considerazioni a margine sul digitale terrestre)

Standard

A quanto pare ben sei televisioni private nel Lazio stanno per chiudere i battenti, otto mi hanno suggerito forse faranno la stessa fine in Campania. Un quadro generale tetro se si pensa in termini di risorse umane. Del resto il bottino della pubblicità sappiamo bene in Italia chi se lo incassa e se a questo aggiungiamo il costo che ogni canale privato ha dovuto caricarsi per passare al digitale terreste le risposte di questo fallimento sono facili da capire.

E mi torna sempre in mente la regola aurea del cinema del Maestro della Suspence, il Signor Hitchcock, se un oggetto appare in una scena prima o poi dovrà servire a qualche scopo. A cosa serve il decoder del digitale terrestre se non a trasofrmare prima o poi ciò che gratis in qualcosa a pagamento?

No, per principio ormai, a Sky non ci passerò mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...