Uscendo dal mistero dell’infanzia

Standard

Ed è inevitabile che in ogni nuova parola che impari, in ogni parola che ti senti spinta a cercare di capire io ti ri-conosca, che inizi a conoscerti per quello che sei o pensi di essere, per quello che sogni e, anche, per quello che pensi di dovermi nascondere di te. Così stai diventando meno misteriosa , meno intellegibile. Finalmente  iniziano a essere più decifrabili le scelte educative, la prospettiva di senso in cui ho cercato di formarti. E’ una fase che attraversiamo tutti,  una fase in cui io e noi tutti genitori, credo, iniziamo a rilassarci, a prendere possesso di noi stessi attraverso un ruolo a cui nessuno ci aveva preparato, perché nessuno insegna mai a un padre o a una madre come essere genitori. Per cui ti posso confessare una cosa, ho avuto molte perplessità, paure. L’affidarmi in modo cieco la tua vita resta l’esperienza più forte che abbia mai pensato di dover vivere.

Il silenzio dei bambini, lo scoprirai da sola, è qualcosa di profondamente misterioso, qualcosa come un pozzo di cui non vedi la fine, qualcosa che ti rende fragile, perché non sai mai fino in fondo se e come e quanto hai sbagliato, hai trascurato, hai segnato della vita di un altro. Spero che un giorno tu possa leggere le mie parole e credere a quello che ti scrivo qui: ce l’ho  messa tutta, davvero, ho speso tutta me stessa per diventare qualcosa di più, qualcosa per qualcuno che non fossi io, qualcosa di più della donna che sono stata prima di metterti al mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...