Tanto pe’ cantà

Standard

Che tutto scorre. Davvero tutto, e incontrando una persona che non vedevo da qualche anno, ho capito che davvero non mi interessava più la ragione del contendere, che ricordavo le cose accadute ma solo in parte e che tante altre facevo finta di non ricordare così proprio come si conviene a due signore che si prendono cordialmente un caffè insieme.

Viviamo nella città dell’indolenza, antica e imperiale, papalina e fascista a volte vale la pena di guardarsi attorno e riflettere su quanto tutto, inesorabilmente, sia destinato a consumarsi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...