Smokers

Standard

Che c’è quell’ora del pomeriggio, che si alza la brezza e mi appoggio seduta sulla scrivania in portineria, contro il muro, con le gambe all’altezza del busto e mentre fumo chiudo gli occhi e sento quel vento leggero che mi scivola addosso.

Ecco quelle sono epifanie di grazia riservate a noi sfortunati fumatori che descrivervi in altro modo non saprei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...