Diario quasi napoletano

Standard

 

Per cui stamattina me la ridevo sotto i baffi. Il mio collega mi guarda e mi dice Laura, mi sa che mercoledì non posso venire a Roma e io inizio a prefigurarmi ben due giorni da trascorrere in città senza rotture di cazzo familiari. Perché, detto tra noi, già Torsa è di una noia micidiale ma Torsa e mia madre insieme sono qualcosa di molto simile a un martirio. Sì, che lei aveva preso il villone nel bunker e, come sempre, sperava di raggranellare le sue amiche, ma senza rendersi ormai conto che a) le sue amiche sono vecchie assai b) la crisi è crisi e pure fare da ospiti è costoso. Per cui via di lamentele. Quando non è mio padre che peggiora  è perché la casa che è scomoda, la schiena che fa male, io che non offro alcun supporto, Sofia che ha fatto qualcosa (a dire il vero questa è la meno frequente). Io di solito taccio o scoppio in un modo talmente violento da provocare quei dieci minuti di silenzio astioso che quanto meno mi fanno passare un po’ di tempo in silenzio. Eppure sto lì. Per non abbandonare Sofia, solo per quello. Sofia che è l’unica a sapersi davvero godere la vita. Sempre e dovunque. E a prendersi cura di me, della nonna e cosa più commovente di tutte soprattutto del nonno.

Ma io sono io. E significa che fino a quando sarò io dei punti di fuga li troverò sempre. Fuga da me, da tutti, dalla mia vita. Anche perché sto diventando davvero un’alicetta a questi ritmi e ho bisogno davvero di gozzovigliare un po’ come piace a me. Sono nuova, è vero, il presente era già prevedibile dalle premesse, e domani ,in fondo, sarò già a Napoli.  Ma di tanto vivere come se non ci fosse un domani ci rende persone migliori. Anzi, tenendoci sul basso in tutti i sensi,  anche solo persone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...