Taralli caldi

Standard

BeFunky_taralli.jpg

Io dico che avete poco da insegnare, voi designer dello street food, a una città che non ha mai voluto tagliare il cordone ombelicale con la sua tradizione. Ellosò che vi prende una certa frustrazione da fighetti, tipo che vorreste trasformare dei chioschetti come questi, in piccole ed eleganti strutture per chiachielli. E invece eccoli qui. Taralli e tarallari: sugna e pepe, come piace a noi. Ma vi rendete conto? Addentare un bel tarallo caldo sul lungomare ascoltando ninodangelo & eredi.

Un po’ come girovagare per i Quartieri Spagnoli, che hai voglia di incazzarti per il degrado ambientale, poi un sorriso ti scappa sempre, a pensare a quanto ostinato sia il popolo napoletano, che resiste e non si lascia marginalizzare come è già successo ad altri,  nelle periferie delle grandi città d’Europa.

Saluti a tutti e buon we.

p.s. per i miei amici e i voyeur più ossessivi, invece, il primo video del 2014.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...