Il bilinguismo del popolo napoletano

Standard

Oddio poi che tenerezza gli uomini che ti raccontano le loro pene d’amore. In metropolitana, a volte, se sono in vena ,  mi capitano dei ragazzi che attaccano bottone. Io ne approfitto per rubare qualcosa della loro vita, per capire meglio le persone, per uscire dai miei isolamenti sterili.  Solo che ormai deve essere che un po’ li intimidisco facilmente i ragazzi: forse  per l’aspetto, o chissà per il modo parlare.

–  Mi spiace. Insomma ti ha fatto soffrire

– No, è che mi sono sentito usato, ma forse non mi so esprimere bene, ecco mi sono sentito adoperato da lei

– No, no. Ho capito. Usato si capisce benissimo.

Sono scoppiata a ridere e non volevo. Per questo modo riconoscibile di voler far bella mostra dell’italiano. Perché provo davvero rispetto per quest’umanità che non ha quell’ipocrita prepotenza da perdenti, quell’ignoranza fiera di sè che non può che abbassarci tutti a un livello di brutalità le cui conseguenze pagheranno proprio loro, per primi. Chissà se è una  riserva di senso destinata a sparire. Pure questa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...