Le formichine

Standard

Sarà stato per il senso sproporzionato dell’altezza della Tour Eiffel ma, mia figlia Sofia, per la prima volta, si è concentrata sul concetto filosofico dell’umanità-formichiere. Siamo formichine viste da quassù diceva, e io provavo a “umanizzare” il concetto  ricordandole i voli di Peter Pan, sollecitandola (in aereo) a fingere di fissare un palazzo qualunque, una finestra e immaginare qualcuno che stesse guardando nella sua stessa direzione all’interno.

Ci pensavo ieri sera, mentre guardavo la terribile inchiesta di Iacona sull’Italia dei Fuochi, pensavo a quanto maltushiana sia diventata la realtà del potere, che definirlo crimine è davvero troppo poco, quanto ci sia di disumanizzante nell’idea che si possano distruggere interi territori e uomini, donne e bambini come, appunto, se si trattasse di un formichiere. I rifiuti ci uccidono lentamente, potremmo pensare, proprio come l’eroina, ma l’eroina era interclassista, i rifiuti meno. Sono le aree depresse di regioni o paesi del sud del mondo, o quartieri più poveri all’interno di aree più ricche a subirne per ora le dirette conseguenze. Siamo le formichine che vede Sofia per questa economia sempre più spietata, per questo benessere apparente da schiavi segregati e dipendenti dall’irrazionale. Inevitabilmente, il prossimo step sarà privatizzare la sanità. Non ho dubbi al riguardo.

Continuate a tenere gli occhi chiusi. La vertigine è profonda. L’ordine sociale prima di tutto. Ti chiedo scusa a nome di noi tutti, Sofia.

Siamo davvero solo formichine.

parigi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...