Gettone

Standard

E poi ieri sera pensavo agli elenchi di Francesco Guccini e mi è tornata in mente la postazione del telefono pubblico, che usavo, a volte, in vacanza a Scario, in Cilento. Perché le cabine, come le postazioni telefoniche si usavano prevalmentemente fuori dalla città, non eravamo ancora legati al telefono in maniera così inevitabile. Si chiamava in città se c’era un problema particolare, o immagino quelli più grandi usavano le cabine per telefonare alle/agli amanti. Ma per il resto i telefoni di casa erano più che sufficienti per prendere i compiti o gli appuntamenti. Erano gli ultimi anni prima del cellulare, e ricordo che a Scario noi ragazze si stazionava in un angolino vicino al risorante del lungomare, e ci si faceva  compagnia durante le file. Era importante dimostrare di avere qualcuno da chiamare, un fidanzato lasciato in città, qualcuno a cui si faceva finta di essere rimaste legate con il gettone in mano, in attesa di raggiungere gli scogli per andare a baciare qualcun’altro sotto le stelle.

Annunci

Una risposta »

  1. Un mese a Santorini e, ogni 2 giorni, telefonare con 10 gettoni alla fidanzata strappóna, rimasta a casa perché non poteva e qui e là. In realtà, non poteva perché doveva spassarsela con mezzo paese. Altre stagioni politiche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...