Pompei e altre note a margine dal we

Standard

Sono snob e per me il miglior film su Pompei resta quello di Rodolfi del ’13. Anche perché grazie a quell’antica pellicola, quando ero giovane e bella, riuscii a conquistare l’uomo che amavo.  Per il resto ho sempre considerato i kolossal tipo gladiatori e tragedie naturali una tamarrata senza pari.  Anche questo che ho visto ieri pomeriggio, di Paul W. S. Anderson.  Però ho talmente la fobia del Vesuvio che vedere un film sull’eruzione storica del mio vulcano mi fa sempre sentire coraggiosa. Per cui sono uscita dal cinema tutta tremante ma con uno sguardo orgoglioso da vincente. Che poi avevo passato metà del film a rivivivere le mie paure e l’altra metà a precoccuparmi per mia figlia che invece è una proprio tosta, considerando l’aspetto anche cruento del film.

Comunque il film è pessimo. Mi chiedo perché nessuno abbia mai pensato di trasformare in film il  libro, a mio avviso bellissimo, di Cappuccio, “Fuoco su Napoli” per raccontare la possibilità di un’eruzione, oggi. Sarebbe un atto di denuncia in piena regola considerando anche le ultime notizie che riguardano lo scempio e l’incuria del parco archeologico.

Per il resto si è trattato di un we tutto per me e mia figlia. Siamo state appiccicate, in un senso e nell’altro, siamo state tranquille e, al Pan, siamo state persino femmine rock.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...