Sul blog (metereopatie eventuali)

Standard

laura

Mi piacerebbe tanto scoprire chi è che ogni tanto si innamora del mio blog. Letture profonde che scavano nei giorni, nei mesi e negli anni. Un blog non è un libro anche se chi scrive sente le parole importanti quasi quanto un romanziere. Non è un libro dicevo, e neanche un’opera letteraria come uno zibaldone. Il blog è vita quotidiana, senza causa o effetto, ed è pieno di quelle pagine che non entrerebbero nemmeno nella memoria, perché la memoria è selettiva, la memoria è già racconto.

E allora succede che il lettore verticale ci disturba, perché non siamo noi ad accompagnarlo nella nostra vita, è lui che sceglie, seleziona i post come capitoli della nostra esistenza. Nostro malgrado. A volte penso che quella del blog sia in assoluto l’esperienza più vera e antiletteraria che la scrittura possa concederci. Un privilegio assoluto senza finzione, che non sia l’innocentemente colpevole finzione quotidiana. La stessa, per capirci, che ci inventiamo per far iniziare ogni giornata.

Un saluto a te, sconosciuto lettore.

Sono io. Sono Laura.

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...