L’antinapoletana

Standard

Non si conosce ancora la dinamica dell’omicidio ma Ciro è già eroe popolare. Eroe di un popolo non di una cittadinanza. Perché una cittadinanza ragiona, riflette e non usa la pancia solo per piangere o per urlare la sua rabbia. Mi spiace ma questa farsa di Ciro Esposito, per quanto mi riguarda, è una cosa ignobile. L’idea che ancora una volta si debba parlare di due città ci indebolisce e non ci fortifica anche rispetto al razzismo o alle ingiuste offese.

Sovraesporre poi una tragedia familiare è una di quelle operazioni del giornalismo spazzatura di cui davvero non ha più bisogno nessuno. Ho scritto in uno status di fb  c’è una scena in Gomorra in cui in una piazza di spaccio viene danneggiata una statua della Madonna. I residenti si lamentano molto e la moglie del boss organizza una cerimonia religiosa per il ricollocamento di una nuova Madonna più grande e più bella per la piazza. Riflettete, nessuno oggi vi dirà che morire per il calcio è un assurdo, nessuno farà niente per cambiare il panorama (inteso come retorica e clima) della follia delle tifoserie, nessuno.  Mi auguro ci sia qualcuno pronto a coglierne la provocazione. Per quanto sono abituata a pensare al contrario o a sedere, come scriveva qualcuno, dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...