Standard

signora

Insomma questa cosa che sto assumendo un’espressività adulta mi manda in totale paranoia. Penso a quando mi sposai e quanto ci tenessi a passare per “signora”, tipo che portavo in lavanderia le camicie di mio marito e dicevo scriva “Signora Saraceno”. Di fatto a trentacinque anni avevo ancora l’aspetto da ragazza. Non che non avessi rughe, quelle sono arrivate presto come ad ogni fumatrice, ma nell’insieme ero pur sempre ancora una ragazza, anche scombinatella. L’allure da signora pareva non dovesse sfiorarmi mai.

Sto cazzo. Poi arrivi quasi a quarantatre anni e signora lo diventi per davvero. Tuo malgrado. Che la gente inizia a darti dei Lei, quelli giovani soprattutto e tu vorresti morire. Vorresti dirgli ehi, ma dammi del tu e poi ti ricordi di quando ragazza lo eri per davvero e quanto ti sembravano patetiche quelle che dicevano queste cose. E stai zitta, ma ti rode.

Insomma non sono una signora, ma sono una signora. E a conti fatti mi preferisco signora piuttosto che vecchia ciabatta pazza, come Loredana.

Per carità a Loredana Bertè voglio bene, ma che tristezza. Brutta storia questa dell’età, per tipe come noi. Brutta brutta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...