Miele

Standard

latte

 

“Le mie esigenze erano elementari. Non badavo granché a tematiche o felicità di stile, e saltavo le descrizioni minute di tempo atmosferico, paesaggi e interni. Volevo personaggi in cui potessi credere, e volevo provare curiosità per ciò che avrebbero vissuto. In genere prediligevo quando la gente si innamorava e disamorava, ma nemmeno disdegnavo che si cimentasse con altro. Per quanto triviale, mi piaceva che prima della fine qualcuno dicesse sposami. I romanzi senza personaggi femminili erano un deserto privo di vita”.

Finito il romanzo di McEwan che consiglio a tutte le languide lettrici come la sottoscritta inizio ad impegnarmi in un progetto rubrica, chissà, qualcosa che mi rimetta in forma con le letture.  Non molto da raccontare, ho la pelle in simbiosi con la città, ormai e sento che Napoli si sta già di nuovo riempendo. Sta succedendo tutto in modo naturale, senza apparenti traumi alla viabilità complessiva, anche alla mia viabilità mentale . Ma dura poco questa residua armonia, già lo so.

In contropiede partirò per evitare i coatti del rientro, coatti in senso buono, si intende.

Presto, non subito.Ho qualcosa da fare.

Buon rientro a tutti voi. 

Annunci

Una risposta »

  1. (ma un post sulla schiena prestigiosa che s’intravide su FB, or è qualche giorno, forse ieri? Grazie in anticipo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...