Della veglia funebre cantata 2.0 ovvero del culto napoletano dei morti

Standard

10419453_10205774915556190_9138799746259014032_n(Pavone, Catacombe di San Gennaro)

Premetto che se avessi potuto non sarei andata neanche al funerale di mio padre. Lo dico perché è un evento recente, e a questo punto potrei leggittimamente datarlo, nel calendario dei morti della mia terra, a circa un anno prima della morte di Pino Daniele.

Non amo i funerali e il culto dei morti non mi appartiene. Non credo nemmeno che mio padre dovesse essere seppellito qui a Napoli, in quanto napoletano, se avessi avuto la possibilità lo avrei fatto portare a Scario, uno dei posti dell’anima di papà.

Per cui ho riflettuto molto in questi giorni sulla polemica che ha riguardato il funerale di un uomo illustre, cercando di capire quanto giusta sia la volontà della famiglia (di parte della famiglia) rispetto alle aspettattive di un popolo che ha bisogno più che mai di identificarsi in una immagine sacra, in un’anima artistica e creativa, in un personaggio illustre al di sopra di ogni sospetto o illegittimità.

Quello che ho visto ieri, dalle immagini, di piazza Plescibito è la risposta che cercavo. Quella coscienza sopita della più antica delle nostre dimensioni collettive, il culto dei morti, quello stesso culto che ci fa vivere con testimonianze artistiche sul limite della suggestione del passaggio tra la vita e la morte, quel cristo velato, quelle opere scultoree o pittoriche del memento  mori, o come suggerivano Troisi e Benigni (prima della conversione), ricordati che devi morire.

La morte di un illuste da lustro alla città. Lo sanno bene anche i londinesi, che ci hanno fatto due palle esagerate con la loro principessa sfortunata.  E’ stata una veglia funebre quella di Napoli per Pino Daniele, ieri sera, su cui i sociologi potranno sbizzarirsi,  perché come scriveva bene Tommasi di Lampedusa, qui al Sud, tutto cambia per non cambiare nulla. Una veglia funebre cantata 2.0..Un coro, una canto senza corpo. Pura rappresentazione.  E’ solo l’inizio della fine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...