Primi scrutini

Standard

sofiaChe gli scrutini dei nostri figli siano un po’ come delle pagelle per noi genitori, lo sto scoprendo solo ora, che sono mamma. O almeno per me è così, perché mia madre alle elementari guardava le mie pagelle da dislessica non riconosciuta con un certo rammarico, pensando di nascosto, credo, ma perché mi è capitata ‘na figlia scema? Vabbè ma mia madre è l’eccezione, la normale sono io – per una volta- che oggi mi congratulo con la mia gnocchetta per la media da 8 e mezzo, la media giusta per una bambina non secchiona.

Comunque in un periodo che più depresso non si può questa è la buona notizia che mi fa sentire meglio. Perché è iniziato strano quest’anno scolastico, con un trasloco, il conflitto con la vecchia, rotture deifinitive e una certa qual distratta primavera del cuore che è durata meno di quel che mi aspettassi.

Quantomeno, adesso posso dirlo, ho saputo scegliere in tempo. Rimettere mia figlia al centro dei miei pensieri, trovare una nuova soluzione di doposcuola che -seppur avventurosa -sta dando i suoi onorevoli frutti. Mi fa piacere per Sofia e anche per persona che ho scelto di metterle vicino. E poi ci sono io, mia madre, mia cugina quella grande e quella piccola, il mio ex che cui nel bene o nel male sono fondamentali. Perché amare un figlio significa tessere una rete, non un amore egoistico, significa accettare i compromessi di tante relazioni. Vale sempre, se lo si capisse davvero, ma vale soprattutto per noi mamme.

Mi dicono che ho una bambina adulta. A volte qualcuno lo sostiene con una certa cattiveria. Io credo che Sofia sia uno spettacolo. E’ abile in tutto a differenza di me. Se non fosse mia figlia credo che la inviderei tremendamente.

Annunci

»

  1. Senza far parte di coloro che chiami “passeggiare con una persona con cui perdi il senso degli anni” ti conosco tuttavia da abbastanza tempo per autorizzarmi a sottolineare il cambiamento.
    Sarà il ritorno a Napoli, ma un post come questo e le riflessioni che introduce ti mettono sotto una luce nuova.
    Ogni primavera, anche la più distratta, muove i passi verso i frutti maturi dell’estate.
    Buona primavera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...