I soliti sospetti (#searchingelena)

Standard

Mentre  prendo tempo, ancora un giorno, per raccontarvi del mio sospettato n. 2 (abbozzi in questo momento di un’indagine che prevede una serie di interviste circostanziate a ognuno di loro o almeno domande precise e incalzanti), il secondo indagato che come in uno spudorato affare di famiglia sarà appunto Domenico Starnone (quello di via Gemito, per capirci, cosa che sottintende per chi sappia coglierla anche un ulteriore corto circuito con un libro fresco di stampa della napoletana Wanda Marasco) mi concedo questa parentesi sulle ragioni di questa indagine.

Da lettrice attenta della Ferrante ho raccolto in questi anni una serie di inviti a desistere dalla mia ricerca, ogni intervista dell’autrice napoletana, in particolare il carteggio/interviste con Erbani, su Repubblica, era fortemente mirato a dissuadere il suo pubblico da qualsiasi forma di trasgressione alla regola dell’anonimato. Rileggevo ieri una vecchia intervista, apparsa a margine dell’uscita del romanzo “La figlia oscura” in cui la Ferrante si spinge a distinguere il lettore buono, ossia quello che rispetta i parametri di questo gioco della riservatezza, dal “fan” categoria alla quale la Elena riserva uno sprezzante disprezzo, quasi come se nella seconda categoria si leggesse, tra le righe, la rottura del patto di verosimiglianza con la sua stessa possibilità di esistenza.

Questo divieto, voglio precisarlo, nell’attuale condizione pop del nome e della credibilità della Ferrante mi sembra  sempre più trasgredibile e dunque superabile.Se è vero, come parte del mondo intellettuale oggi sostiene, Elena è una copertura per una bassa letteratura che cerca attraverso una studiata strategia di marketing una sua consacrazione alta, allora l’urgenza di dipanare il mistero per una lettrice fedele diventa sempre più urgente. Che piaccia o meno ai nostri sospettati, nuovi o consumati dal già detto. Perché la soluzione dell’affaire Ferrante è inevitabilmente prossimo.
http://www.produzionidalbasso.com/projects/7373/widget

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...