Moretti, Turturro, Ferrante, Starnone. #Seachingelena

Standard

Voglio solo capire se riesco a far entrare tutto in questo post.

Iniziamo da Nanni?

Miamadre

Non sarà sfuggito ai morettiani duri e puri, per cui tanto meglio dirselo,  l’inciampo di Nanni nell’arrendevolezza senile. Per chi ha visto l’istituzionale marchetta di Fazio al nuovo film di Nanni Moretti, “Mia madre” , in uscita nelle sale italiane il 16 aprile, dicevo, quella risposta che nessuno di noi avrebbe voluto sentire, quella cosa che è rimbalzata nella nostra stessa idiosincrasia per il cambiamento, quel “trent’anni anni fa mi sarei arrabbiato, ma sono cambiato”.

Per chi non avesse visto l’intervista provo a spiegare il contesto: Nanni spiegava a Fazio come avesse accettato di buon grado le improvvisazioni sul copione di John Turturro. Ora io ho avuto la fortuna (dico fortuna intendendo caso) di conoscere Turturro e penso sia una persona così intelligente, seria e professionale da potersi permettere qualsiasi tipo di iniziativa, anche quando lavora semplicemente come attore. Tuttavia conosco ancora meglio il caratteraccio del Nostro, la sua paranoia,  per cui immaginare Moretti che lascia Turturro libero di muoversi nel set, di modificare le battute,  mi ha lasciato per un attimo senza parole, anzi con qualche pensiero, brutto pensiero: todo cambia, come nella colonna sonora di “Habemus Papam”, o peggio tutti invecchiamo, anche Nanni.

Mannaggia. Del resto vale per tutti, non resteremo a lungo splendidi quarantenni. Moretti, ce lo racconta a modo suo, col suo autobiografismo pudico e con la maschera invecchiata di un Michele che non tornerà più.

Andiamo avanti.Non mi sono ancora arresa.  #Searchingelena è sempre tra i miei pensieri. Solo, non mi piace asfissiarvi. Oggi provo a fare un sopralluogo al Rione Luzzatti, ho raccolto alcuni racconti della famiglia di mai madre, su quella zona, racconti che mi riportano agli Starnone. Ma perché raccontarvi tutto subito?

Prenotate una quota?

Dai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...