Varie sul we della mamma, ossia io, ma non solo

Standard

11262121_10206833012687957_8922340835240865096_nInnanzitutto ho preso casa in affitto a Procida, a luglio. Un sogno, una di quelle case di pescatori dai muri spessi, con i finestroni e un tavolo spoglio sul porticciolo della Corricella. Una casa verde acqua, è vestita così. Quando penso a un luogo in  cui leggere e scrivere penso a un posto così, cioè lo immaginavo così, anche prima di conoscerlo. Adesso se volete continuarmi seguirmi andiamo avanti. Ma non resto in tema. Ho riflettuto molto sull’ Esposizione Universale di Milano, in questi giorni (scusate, ma a me piace chiamarla così Expo2015 mi fa un po’ tristezza). Ho deciso che ci porterò Sofia, magari non subito, ma quando il clamore e il rischio conseguente di questi giorni finirà. Credo in autunno. A me, lo ammetto, questa esposizione infastidisce per le implicite e in parte tacitate contraddizioni che esibisce, ma tuttavia, a guardarlo bene credo sia un’esperienza di formazione importante per quelli che saranno i linguaggi visivi e didattici di mia figlia, per il modo che userà mia figlia per esprimere le sue idee e i suoi concetti, domani. Altre spiegazioni non intendo darne. E’ inutile contraddire il progresso, lo dicevano i futuristi, il progresso ha sempre ragione. E a proposito di racconto e immagini vengo a raccontarvi le miei impressioni sulla Napoli di  Angela Il Giovane. La puntata di “Ulisse” su Neapolis è stata per quanto mi riguarda alquanto scontata, non condivido tutto questo entusiasmo dei miei conterranei. Però è promozionale come una brochure multimediale ben fatta, per cui vale per la nostra promozione turistica. E vale anche per mia figlia che si è riappassionata ai musei e che dopo la trasmissione di Alberto mi ha promesso di venire a visitare Cappella San Severo. A finale: c’è stata la festa della mamma. Auguri alla mia mamma, Germana. Che è una donna ancora bella e soprattutto schietta. A dire il vero anche troppo e di questo sorrido. Col tempo le persone schiette diventano come i bambini, imbarazzanti per la loro spontaneità. Mia madre sta diventando esattamente così.Il buonsenso non ci riguarda. Buona settimana. A presto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...