Friday

Standard

sofiaPoi, a volte, mi sento di nuovo io. Insomma la persona speciale che ho sempre pensato di essere, almeno, credo la mamma speciale. Non succede mica sempre, ma a volte l’ala dell’entusiasmo mi sfiora ancora e allora escogito nuove strategie per portare mia figlia verso le cose che amo. Che magari sono solo soggettivamente delle cose belle, ma è importante che lo siano davvero, almeno per me, e che qualcosa di vero avvenga nel passaggio di vita e di esperienze.Che poi dopo una certa età non è mica così facile, è stategia pura: per far amare a vostro figlio le cose che vi piacciono dovete fingere che quelle cose siano una loro invenzione. Eccoci, comunque questa premessa per dire che nella mia città avvengono cose speciali. Tra le più speciali il Campo scuola di fofografia di KontroLab, un’associazione di fotografi e galleristi nel cuore dei Quartieri Spagnoli, nel centro di formazione Foqus, a via Portacarrese a Montecalvario. In meno di una settimana i bambini che hanno partecipato al campus  hanno scoperto Napoli con i loro occhi, visitato l’acquario, il mondo delle redazioni, fatto amicizie e giocato. Non mi aspetto che mia figlia diventi fotografa. Ci mancherebbe. Mi auguro che impari a guardare le cose, i fatti, le persone. Osservare il mondo senza parole. Le parole ingannano più degli occhi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...