Bianca- neve

Standard

Ho un cane, anzi una cagna. Si chiama Neve, Nevischio o Biancaneve. Decidete voi come chiamarla. Non conta poi tanto. Le persone hanno bisogno di un nome, gli animali meno. Gli animali diventano l’animale, i cani diventano il cane. Io ho un unico cane, un’unica cagna. Il nome è già troppo. L’ho incontrata a Procida. Mi ha amato subito. Per me ha rinunciato a Macchia, l’inseparabile randagio con cui girava. E’ stato un incontro. Chi dice che è troppo tardi per innamorarsi d’estate? Lei ha trovato una persona che la ama, io di più. Tra le due posso dirmi la più fortunata. Perché la mia cagna mi ama da morire. Non ricordavo più cosa significasse sentirsi amati in maniera così fidata, assoluta e semplice. E’ la cosa più bella che mi sia capitata negli ultimi anni. Non sto scherzando.

L’amore ci rende fragili ma anche potenti. Quello che sto avendo da questo cane, beh, non potrei averlo neanche da un uomo. Certamente non tra quelli che conosco o ho conosciuto nell’ultimo decennio. Mi sento più forte,  più importante, più necessaria.Ecco, sono felice di me, di lei, della nostra reciproca libertà, della nostra sintonia.

L’ho sempre pensato e adesso lo so: se devi essere amata o devi amare devi farlo come un animale. Come una cagna. Come Neve.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...