Resilenza

Standard

La velocità con cui una comunità (o un sistema ecologico) ritorna al suo stato iniziale, dopo essere stata sottoposta a una perturbazione che l’ha allontanata da quello stato; le alterazioni possono essere causate sia da eventi naturali, sia da attività antropiche. Solitamente, la r. è direttamente proporzionale alla variabilità delle condizioni ambientali e alla frequenza di eventi catastrofici a cui si sono adattati una specie o un insieme di specie. Per es., le garighe mediterranee o la vegetazione dei pendii franosi possiedono un’elevata resilienza.

(Enciclopedia Treccani)

La resistenza lascia spazio alla resilenza, perché ci sono termini che, ci piaccia o meno, diventano la trama più o meno consapevole con cui si dipana la nostra vita, la sintesi di tutta la sequenza di “fatti”, ossia della concentrazione e dispersione degli eventi. Sono resilente, nel senso che non ho potuto o saputo resistere, ma sono stata in grado, con un certo necessario margine di anticipo, di ricostruire la mia vita al riparo dalle aspettative o dalle illusioni, dalla temerarietà e dall’ambizione. Sono resilente perché, come mi suggeriva un uomo che in certe cose sapeva guardarmi dentro anche meglio di me, sono una persona in grado di interpretare il presente, seguirne il flusso. Resilente che poi significa anche provare un certo disgusto e astio per i privilegiati, come per quelli che si lamentano, per i pesi morti o per le eterne vittime degli eventi avversi.

Velocemente ho reciso i rami delle necessità fittizie, degli status materiali, sociali, degli oggetti che ritenevo non necessari. Sono resistente e non resilente solo ad alcuni vizi, ma i vizi hanno qualcosa di necessario, al pari degli ozii, ci restituiscono il senso della nostra imperfezione. Sono resilente e giorno dopo giorno mi rendo conto di essere riuscita a ritornare alla mia essenza, alla mia natura, alla mia libertà. Posso elevare il livello di resilenza e finalmente fare un passo in avanti cercando di scaricare gli ultimi problemi.

Questo è quanto, hegelianamente sparlando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...