Odio Roma

Standard

Per cui dietro l’angolo di settembre c’è Roma. Qualche giorno per spicciare delle commissioni. Quando mi capita così mi metto sempre paura. Come se Roma mi aspettasse con le grandi fauci della crisi. Come se mi dicesse se se, a bella, tanto ai voia de farti bagni, qui prima o poi devi da tornà. Perché che io ci abbia messo del mio per ingentilirla quella città, anni e anni di pellegrinaggi culturali, Roma resta una volgarissima e rozza figura, sboccata e negli ultimi anni anche fastidiosamente pneumatica. Pmeumatica come le facce delle donne rifatte, i muscoli gonfiati dei palestrati, le macchine da cui non puoi prescindere.

Vivere con poco non mi fa paura quanto dover tornare a vivere meglio a Roma.

Respiro lungo. Apnea. Roma puzza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...