Buon Natale

Standard

Fortuna che non succede mai un cazzo nella mia vita, altrimenti chissà quante cose ancora scriverei.

Fortuna che ci vedo sempre peggio e anche osservare è diventato faticoso.

La memoria non è mai stata il mio forte, poi, sarà per questo che scrivevo il blog, almeno fino a quando succedevano cose. Solo che le cose che succedevano non le scrivevo con crudezza e, detto tra noi, neanche troppo bene, per cui adesso che vorrei ricordarmi di tutto mi accorgo che appena apro una pagina di questo diario mi assale un senso di nausea e devo subito cambiare lettura.

Peccato, perché poi ho pensato che potevo mettere insieme un sacco di progetti irrealizzabili, uno zibaltone,  e pubblicarlo. Le stesse cose di cui amavo parlare con voi, cose come l’home theatre o il documentario sulla Ferrante, le storie degli archivi dei manicomi femminili o le strade del sesso, la fiera vegana o il viaggio circense, il musico outsider nella città o ancora tante altre, talmente tante che mi scoccio di ritrovare. Tutte avventure realizzate o in via di realizzazione, non da me. 

T’appost dicono qui, sto invecchiando, condizione che mi scarica dalle eroiche e vitalistiche urgenze del fare. 

Ho quarantacinque anni. Vivo in Italia. Il Rottamatore è stato rottamato, figuriamoci io.

È Natale. Anche questa volta la sfangheremo. 

Buone feste.

Sentirsi dei sopravvissuti laicamente aiuta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...