Primavera

Standard

Ho scelto il particolare della Primavera di Botticelli. Ci sto pensando dai ieri. E’ incredibile quanto sia bella la primavera. Bella e brevissima.  Guardavo Zefiro, il vento,  come lo racconta il neoplatonico pittore, istinto per come lo sento io.  Per quanto mi riguarda mi sento come ero ancora una ragazza, anche meglio, perché se è meno forte la spinta naturale c’è sicuramente meno attrito, meno sovrastrutture nell’accogliere il risveglio dei sensi: profumi, sapori, sguardi.

Adoro questa primavera senza altre distrazioni che non siano la primavera stessa.

 

primavera-botticelli-analisi.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...