Archivi tag: blog

Il crowdfunding di Searching Elena

Standard

http://www.produzionidalbasso.com/projects/7373/widget

Mettiamola così: sono talmente cinica che penso che se avessi fatto un crowdfunding per le tette nuove,  avrei mosso a compassione molti più lettori. Ma siccome delle tette me ne frega poco per ora, almeno, ho deciso di puntare su Elena, perché mi annoio a leggere esibizioni muscolari degli altri, quelli che davvvero con la Ferrante hanno poco a che fare. E poi in questo tempo asfissiante di opinioni credo che cercare,  fare domande, girare, sia più divertente di formulare risposte a cazzo.

Per cui ho deciso mostrare le tette in altro modo. E’ una scommessa che sono lieta di perdere, vi avviso. Perché per realizzare questo documentario dovrei sfidare la mia ritrosia, timidezza, incompatibilità con il lavoro giornalistico. Cinquanta euro per vedermi portare a termine qualcosa che non è una monumentale pippa al pc è divertentente, se ci pensate.

Cinquanta Euro.

 

 

Annunci

Sul blog (metereopatie eventuali)

Standard

laura

Mi piacerebbe tanto scoprire chi è che ogni tanto si innamora del mio blog. Letture profonde che scavano nei giorni, nei mesi e negli anni. Un blog non è un libro anche se chi scrive sente le parole importanti quasi quanto un romanziere. Non è un libro dicevo, e neanche un’opera letteraria come uno zibaldone. Il blog è vita quotidiana, senza causa o effetto, ed è pieno di quelle pagine che non entrerebbero nemmeno nella memoria, perché la memoria è selettiva, la memoria è già racconto.

E allora succede che il lettore verticale ci disturba, perché non siamo noi ad accompagnarlo nella nostra vita, è lui che sceglie, seleziona i post come capitoli della nostra esistenza. Nostro malgrado. A volte penso che quella del blog sia in assoluto l’esperienza più vera e antiletteraria che la scrittura possa concederci. Un privilegio assoluto senza finzione, che non sia l’innocentemente colpevole finzione quotidiana. La stessa, per capirci, che ci inventiamo per far iniziare ogni giornata.

Un saluto a te, sconosciuto lettore.

Sono io. Sono Laura.