Archivi tag: Culo

An education

Standard

Io ho i soldi e li uso. Tu hai il culo e lo usi. Ricopio una citazione dall’articolo di  Michele Anselmi  su Student service, il film francese di Emanuelle Bercot che racconta del precariato studentesco francese (strano a dirsi che proprio in Francia le agevolazioni per gli studenti farebbero invidia ad ogni ragazzo italiano). Leggo di questo film il giorno dopo aver visto An Education  di Lohn Scherfig.

Ora,  non ho ancora visto il film francese, ma dei dialoghi di an education si è fissato nella mente quello dell’incontro tra la preside della scuola femminile (drammaticamente interpretata da Emma Thompson) e la giovane protagonista, delle domande senza risposta sul futuro professionale di una donna negli anni sessanta in Inghilterra. 

Mi chiedevo se le studentesse di oggi, quelle più carine, come quelle di ieri fanno la stessa fatica di quelle di allora ad immaginarselo un futuro e una vita professionale all’altezza della loro intelligenza e non del loro corpo. Pardon neanche corpo che sarebbe troppo ma culo, ho detto culo

Link

Penso che la scelta per la campagna di sensibilizzazione del diabete infantile sia una minchiata. Non per altro, ma perché non rappresenta assolutamente la realtà.

Che, per le esperienze dirette che ho avuto, ho notato che i bambini e i ragazzi affetti da questo genere di malattie non regrediscono nel rifugio della dimensione adulta ma, anzi, amplificano, se possibile, le infinite potenzialità dell’infanzia, la fantasia, la creatività, lo socievolezza. Che la malattia, vale sempre la pena rifletterci, a volte è una possibilità per sperimentare più profondamente lo spettro di colori dell’anima e della mente.